kparser scegliere keywword

Scegli le keyword per la tua content strategy in modo completo, Kparser

Kparser è il tool per scegliere le keyword che utilizza oltre 15 fonti per darti i risultati migliori.

Quando si parla di SEO alzo le mani. Certo, qualcosa ho imparato anch’io negli anni, ma sono convinto che per analizzare al meglio alcune tipologie di settori, occorrano degli esperti verticali. Secondo me la SEO è uno di questi. Ecco perché oggi voglio ospitare su Toolperstartup il mio copywriter SEO preferito: Ilario Gobbi.

Se non hai capito di chi stia parlando, non ti tiro le orecchie ma ti consiglio di dare un’occhiata al suo blog e iscriverti al suo canale Telegram.

Con Google Keyword Planner che ha reso i suoi dati disponibili soltanto agli inserzionisti con almeno una campagna attiva, nuovi tool per scegliere le keyword fanno sempre comodo. Inoltre, le analisi di Keyword Planner si riferiscono all’utilizzo dei termini in campagne a pagamento e potrebbero non essere adatte per posizionare contenuti di altro genere.

Kparser è un tool professionale – ma dall’utilizzo intuitivo – per la scelta delle keyword  che si avvale di Google Autosuggest, Google Trends, Google Search Console e di qualcosa come 15 altre fonti.

Questo strumento aiuta marketer, blogger e freelance a incrementare la visibilità dei contenuti sui motori di ricerca e delle campagne a pagamento, di includere ed escludere le keyword in maniera opportuna relativamente agli obiettivi di posizionamento. In questo modo possiamo migliorare la reputazione dei nostri contenuti e di superare i nostri precedenti risultati di posizionamento e di visibilità.

Hai bisogno di risparmiare tempo nella tua attività di individuazione delle parole chiave?

Dai un occhio anche a  Verifica il tuo sito web come uno spider di Google, Visual SEO Studio

Kparser è un tool dall’utilizzo molto intuitivo, con non molte funzionalità sulle quali divertirsi, che può permettere anche di creare una lista di keyword negative per le nostre campagne a pagamento in pochi minuti. Appare come uno strumento indicato per la scelta delle parole chiave per freelance, piccoli e medi business.

Prezzo: Kparser viene offerto con un piano free (fino a 2.000 risultati), un piano a 25$/mese (risultati illimitati) e un piano a 40$/mese (con funzioni avanzate per Adwords).

Come funziona Kparser, tool per la scelta delle keyword

Dalla schermata principale, occorre inserire le keyword di interesse, e scegliere dal pannello sottostante i parametri di ricerca:

  • il motore di ricerca
  • la nazione (248 Paesi)
  • la lingua (38 disponibili)

Kparser ordina le chiavi di ricerca in base al Kparser Rank (indice sulla frequenza con cui i termini scelti compaiono nelle frasi), il volume di ricerca e il costo per click.

La modalità avanzata ti permette di eseguire delle ricerche più avanzate, di digitare un intero testo e di escludere o includere particolari parole.

Il campo “Additions” consente di specificare ulteriori caratteri – alfabetici, numerici, domande, preposizioni – per espandere la rosa di risultati ottenibili.

Con Kparser possiamo estrarre keyword di coda lunga da Google, Amazon, Bing, Youtube, eBay e utilizzarle per le nostre strategie SEO e di generazione di contenuti per ecommerce, oltre che per l’ottimizzazione dei video.

kparser dashboard

 

Come sappiamo infatti, per posizionare i nostri video dobbiamo scegliere le keyword più azzeccate per intercettare l’interesse delle persone: con Kparser possiamo verificare livello di ricerca e di competizione dei termini da utilizzare per il titolo del canale, dei video e per le descrizioni dei filmati.

Dai un occhio anche a  Kloudsec, trova e sistema i problemi del tuo sito web

Con questo strumento di keyword research possiamo trovare anche migliaia di long tail keyword da utilizzare per posizionare i nostri contenuti su Google, Bing, Youtube, eBay, Amazon ecc. Si dimostra utile per ampliare il range delle nostre parole chiave da utilizzare negli store online, e di generare numerose idee per contenuti online.

kparser funzionalità

I risultati delle analisi si possono esportare in formato CSV. Per visionare i volumi di ricerca delle keyword, tuttavia, occorre sottoscrivere un piano avanzato.

kparser esportazione csv

Pregi di Kparser

Questo tool di analisi delle parole chiave aiuta a trovare nuovi suggerimenti per strategie SEO e di content marketing, su Google Adwords e Bing Ads, basati su keyword a bassa competizione ed escludendo quelle non profittevoli. Applicate nella vendita dei prodotti su Amazon ed eBay, aiuta a focalizzarsi sui mezzi più indicati per invogliare maggiormente le visite.

In particolare, i vantaggi che offre questo strumento sono:

  • è un tool gratuito per l’analisi delle keyword
  • è facile da usare e dall’interfaccia intuitiva
  • offre dati in real time
  • permette di focalizzare le proprie analisi su certi mercati
  • grande varietà di keyword restituite
  • filtri avanzati a disposizione per affinare le scelte
  • non richiede registrazione per la versione free
  • permette di generare una lista di keyword negative
  • offre una miriade di opzioni per le combinazioni d’uso delle keyword
  • risultati esportabili in CSV

 


VAI AL TOOL