social-media-wall

5 tool per il tuo social media wall

Oggi voglio provare a capire qualcosa di più sui tool per fare social media wall e digital signage.

Da tempo cerco di trovare un tool che, in modo decente, riesca ad aggregare i contenuti provenienti dai social media (hashtag, tweet o post Instagram) in un unico pannello, visibile su schermo o via web.

I problemi principali che ho incontrato sono sempre stati gli stessi:

  • costi molto alti;
  • layout scarni o template non attrattivi;
  • moderazione assente o complessa.

Naturalmente l’dea è stata selezionare perlopiù tool che abbiano almeno un accettabile piano free, che consentano quindi di eseguire le funzioni principali a fronte di qualche banner pubblicitario o poco più.

Questo non perché non ritenga i costi realmente motivati, ma perché chi in azienda ha necessità di utilizzare in modo professionale un software di digital signage per il proprio marketing o per la propria cartellonistica digitale, sa che occorre un investimento dedicato.

Chi invece ha bisogno di uno strumento flessibile, da utilizzare soltanto in alcuni casi e con funzioni limitate, è costretto a ricercare con pazienza certosina in rete, trovandosi di fronte migliaia di software dalla dubbia origine e, spesso, con la fregatura dietro l’angolo.

Infatti i costi alti sono dovuti non tanto all’architettura del software, quanto alla frequenza del sistema di aggiornare i risultati e di fornire quindi contenuti pressoché in tempo reale.

Quando utilizzare un social wall

Un sistema di aggregazione di contenuti viene utilizzato sostanzialmente per tre macro-attività:

  1. mostrare contenuti social nel corso di eventi o conferenze;
  2. tracciare l’utilizzo di hashtag o visualizzare i post in campagne di influencer marketing o contest in ambito digital;
  3. avere una cartellonistica digitale che intrattenga gli ospiti/visitatori e fornisca informazioni utili alla logistica in azienda.

Esistono naturalmente molti utilizzi ibridi all’interno di questo range di soluzioni ma alcuni dei tool che vi presento oggi si adattano facilmente a diverse occasioni d’uso.

Ho cercato quindi di stilare una lista dei 5 che per un motivo o per un altro ritenevo più in linea con l’obiettivo e meno conosciuti, aspettavi quindi assenze eccellenti (leggi: Tagboard).

#1 Juicer

juicer-feed-dai-social

Juicer non nasce come un vero e proprio tool di digital signage ma più che altro come “aggregatore di feed social”, ne ho già parlato tempo fa sul blog. La piattaforma infatti prevede la distribuzione del proprio “wall” in modo primario come contenuto embeddato in un sito web e soltanto come seconda soluzione offre un URL pubblico da cui visualizzare i contenuti

juicer-pannello

Juicer supporta molti social (perfino DeviantArt o Yelp) e il suo utilizzo è molto semplice, dopo aver fatto login bisogna selezionare le fonti (per Twitter oltre allo username si possono scegliere hashtag o localizzazioni) ed il feed è già pronto.

La procedura di impostazione del layout è comune a molti tool di questo tipo, infatti possiamo poi personalizzare il nostro wall selezionando un tema disponibile, moderarne i contenuti, visualizzare i dati di analytics o embeddare/condividere l’intero wall.

Prezzi: free per 2 account/hashtag, 19$/mese per 5 account/hashtag, 99$/mese per 15 account/hashtag e 3 feed embeddabili.

GUARDA JUICER

# Walls.io

walls.io

Walls.io è una soluzione dedicata espressamente al social media wall che ti confesso, apprezzo moltissimo. La piattaforma è semplice, il processo di selezione dei contenuti immediato e il design molto customizzabile, infatti oltre alla selezione di colori personalizzati per il proprio wall, si può aggiungere il proprio logo, scegliere un’immagine di background o dell’header e dimensionare il font.

walls.io-evento

Anche Walls.io possiede un modulo interno per la moderazione dei contenuti, in cui si possono evidenziare i post che vogliamo far emergere nel nostro social wall e uno di analytics.

Walls. io può essere visualizzato tramite Link pubblico, tramite codice da embeddare nel sito web, tramite software di digital signage  (Sklera), oppure anche come Tab di Facebook.

L’altra caratteristica che mi fa apprezzare Walls.io è l’alta frequenza di aggiornamento anche nel piano free: 15 minuti!

Prezzi: free per 5 fonti con aggiornamenti ogni 15 minuti e ads tra i contenuti, 175$/mese per 5 tipologie di contenuti, 16 fonti social e visualizzazione in white label senza ads, 500/mese per avere anche accesso alle API.

GUARDA WALLS.IO

#3 Taggbox

taggbox

Taggbox si configura come un vero e proprio social aggregator hub moderato per mostrare i contenuti che vuoi al tuo pubblico. Per iniziare aggiungi le piattaforme social e inizia a raccogliere i contenuti, seleziona quanti hashtag vuoi per creare un social wall collegando diversi social media, gestisci uno spazio dedicato agli sponsor per dare evidenza a contenuti a cui tieni particolarmente.

Taggbox ti permette anche di applicare l’auto-moderazione o gestire in modo manuale ogni post. Puoi personalizzare il look and feel del tuo hub: cambiare i colori, i font, lo sfondo, aggiungere logo e messaggi personalizzati nel tema che preferisci.

taggbox-temi

Altre caratteristiche

  • Post con acquisto diretto – Un must per gli e-commerce, spingi i tuoi visitatori a acquistare i tuoi prodotti con pulsanti direttamente sui post.
  • Pulsanti CTA – Aggiungi un pulsante con call-to-action a qualsiasi post collegando una URL a tua scelta.
  • Evidenzia offerte o messaggi – Aggiungi singoli post personalizzati al tuo feed.
  • Analytics – Guarda come il tuo contenuto sta performando sui social, ottieni report e tieni traccia dei risultati.

Prezzi: free per 2 hashtag con aggiornamento ogni 12 ore, 49$/mese per 4 hashtag e aggiornamenti ogni 2 ore, 149$/mese per 12 hashtag e aggiornamenti ogni 30 minuti, 299$/mese per 25 hashtag e aggiornamenti ogni 10 minuti

GUARDA TAGGBOX

#4 Livewall

livewall

Tra le soluzioni proposte Livewall è la più complessa, si tratta infatti di un software destinato soprattutto al digital signage, che prevede quindi anche contenuti diversi, una sorta di slideshow con contenuti in upload (video, immagini, testi). Più adatto ad un utilizzo in formato display in azienda che per wall ad eventi, Livewall fa della completezza la sua arma migliore.

Si possono scegliere fra più di 20 app che  andranno ad interagire con la piattaforma e che possono essere combinate per generare un flusso di contenuti diversificato e totalmente personalizzato.

Le fonti collegabili a Livewall oltre a YouTube, Facebook, Instagram, Twitter e Google+, possono essere file di Prezi e persino una camera live.

livewall-app

Con la funzione timeline puoi scegliere l’ordine dei contenuti da mostrare e il tempo di ognuno.

Livewall è una soluzione indubbiamente interessante che però forse risulta troppo complessa per un utilizzo “al volo”. Occorre infatti parecchio esercizio per padroneggiare la piattaforma che resenta qualche piccolo bug i post di Instagram per esempio ancora non vengono visualizzati).

Prezzi: free fino a 200 post social al giorno con aggiornamento immediato, ads nell’header e una timeline con massimo 10 app, 19€/mese per le stesse caratteristiche ma senza adv, 49€/mese per la lista completa delle app e massimo 2000 contenuti social al giorno.

GUARDA LIVEWALL

#5 Wallin ONE

Wallin

Wallin ONE è una piattaforma basata su HTML5, di cui avevo già parlato adatta a qualsiasi tipo di business ma creata in particolare come soluzione di digital signage per le piccole attività.

Wallin ONE fornisce un elenco molto ampio di app (tra cui la “gestione code”) che puoi utilizzare per superare il concetto di puro marketing e far diventare il tuo digital signage uno strumento operativo di gestione del cliente.

Per collegare Wallin One avrai bisogno di accreditare lo schermo in cui vuoi visualizzare i contenuti se preferisci utilizzare l’interfaccia web, altrimenti potrai gestire i tuoi contenuti tramite media player. Se preferisci puoi utilizzare anche dispositivi mobile iOS e Android.

wallin-app

 

La caratteristica che mi è piaciuta di più di Wallin ONE è il cambiamento di approccio al tema del digital signage, visto non più come uno strumento per poche, grandi aziende, ma come un canale di comunicazione anche per piccole o piccolissime attività.

Prezzi: trial free di 7+7 giorni, LITE a 16€/mese per il modulo social con 3 applicazioni e massimo 100 messaggi social, EVENTO a 100€/due settimane con applicazioni, feed social e messaggi illimitati. Per il piano completo occorre contattare direttamente i sales.

GUARDA WALLIN ONE

E tu che ne pensi? Hai altri tool di social media wall da consigliare? Scrivimelo nei commenti e parliamone!